Il Medico Risponde

15 apr 2018

Di Raffaele Salvione

L’AMORE CONTA PIU’ DEL COLESTEROLO: Come Vivere Più A Lungo

amore e medicina

Per vivere bene, a lungo e di più in salute conta di più l’ amore, i rapporti umani, il volersi bene piuttosto che la misurazione e il controllo del colesterolo e dei trigliceridi.

Nel millenovecentotrentotto ad Harvard, negli Stati Uniti, alcuni ricercatori iniziarono uno studio particolare: cominciarono a seguire la vita di studenti del college. E’ venuto fuori che chi del gruppo aveva rapporti affettivi più solidi, chi era innamorato della vita, invecchiava meglio e aveva meno probabilità di malattie e viveva più a lungo. Una migliore vita sociale è una garanzia di benessere.

Harvard

Un’analisi dei rapporti affettivi tra i trenta e i cinquant’anni di età, permette di predire la qualità della vita a cui uno andrà incontro. E’ un periodo della vita cruciale che è stato analizzato da questo studio.

I ricercatori hanno poi esteso lo studio anche ai genitori e ai figli del gruppo di persone in oggetto. Importante è la qualità di un solido rapporto affettivo. Di fronte alla malattia le persone che erano felici prima di ammalarsi, hanno una forza che gli altri non riescono ad avere. Chi ha avuto una vita affettivamente piena, affronta la malattia in modo completamente diverso.
Si ha più voglia di vivere.

malattia e socialità

I suggerimenti dei medici sono e restano importantissimi: la dieta mediterranea; prendere i farmaci per il diabete; non bere alcool; fare esercizio fisico ma nessuno dice mai :” abbiate buoni rapporti interpersonali”. Pensate a chi si separa e affonda il dispiacere nell’alcool: presto andrà incontro a patologie che prima non aveva. Fa parte della cura di se stesso andare in cerca di rapporti affettivi e sociali importanti.

La ricerca medica ha un’ importanza enorme per lo sviluppo economico e sociale. Essa non riguarda solo un campo e cambia davvero la vita della gente.

Qual è la più grande missione che l’ uomo da sempre si è dato: la vittoria sulla morte!

Da sempre, l’ uomo ha cercato di risolvere questo problema è la dove non ci riusciva ha cercato l’aiuto di divinità e religioni. Oggi la situazione comincia ad essere diversa; si vedono delle prospettive mai viste prima: il DNA è stato decifrato; alcuni geni sono stati completamente mappati e di alcune malattie non si muore più.

qualità della vita

Si comincia ad avere una prospettiva diversa da questi studi. Cosa bisogna fare allora? Arrivare a vivere tantissimo? In alcune farmacie del Vaticano una volta vendevano l’ elisir di lunga vita. Questo ancora non è possibile ma oggi lo scopo non è aggiungere anni alla vita ma qualità alla vita: arrivare a centoventi anni sì, ma con rapporti umani buoni e piacevoli e quindi, è questo il principio fondamentale della Medicina Estetica: salute=bellezza.

Rivolgetevi sempre al Medico Specialista.

Seguici su Facebook

Condividi!
    RSS Ai sensi della Legge 7 marzo 2001 n.62, il presente sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto verra' aggiornato senza alcuna periodicita'. Non e' finanziato con fondi di Enti, Istituzioni e/o Privati. E' sostenuto nella compilazione dei testi in modo volontaristico, gratuito e popolare da chiunque, non costa nulla, (eccetto quanto dovuto per il dominio, a totale carico del responsabile del sito stesso), e non produce effetti economici per se o per terzi. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale. La maggior parte delle immagini qui inserite sono tratte dai fatti di cui chi scrive e' testimone; se qualche immagine violasse i diritti d'autore, comunicatelo e sara' immediatamente rimossa.