Dimenticate Che Fu San Giuliano: Voi Protestate? NOI RESISTIAMO!!!

7 dic 2017

Di Vittorio Venditti

Gambatesa Chiama Tufara: RINSAVITE.

Non dovevo tornarci più, ma gli eventi incalzano e la notizia non può attendere. Ieri abbiamo assistito ad un’inutile gazzarra: Il canto del cigno di politici che non si rendono conto dei danni che fanno alla collettività per i loro capricci. Un pulmino di “protestanti”, a ragione secondo il loro esporre, filmato da Mamma RAI e fotografato da chi speriamo riesca a campare sulla “Notizia” giust’appunto, è partito in mattinata da Tufara ed alla disperata è andato a Campobasso per far valere le ragioni degli occupanti di tal mezzo. Ma…

A proposito della relazione di parte del municipio di tufara, riferita alle scuole di quel comune e di Gambatesa, dopo aver consegnato il documento ai tecnici dei vigili del fuoco, (dei quali non farò il nome nemmeno sotto la minaccia delle armi), ho ricevuto da Questi il conforto di aver azzeccata l’analisi da me espettorata nell’ultima farneticazione in tema.

Il titolo di quest’ennesimo delirio, la dice lunga e di una cosa sono contento:
A Gambatesa, più di qualcuno sta timidamente ricominciando a salutarmi, segno che i pazzi, se pur dopo aver tribolato, hanno ragione e soprattutto che questa, sia pur in maniera riottosa e timida, viene riconosciuta.

NOI NON VOGLIAMO UN’ALTRA SAN GIULIANO!!!
NOI VOGLIAMO VEDER CRESCERE I POCHI BAMBINI AUTOCTONI E NON, FELICI E COLTI:

N O N M O R T I ! ! !

Siamo dunque in una botte di ferro, dopo aver vinto con la spinta del popolo e l’amministrazione di Gambatesa al traino, inutile zavorra da eliminare al più presto.

AH! “Non venire più a Tufara: E’ meglio per te!”; questo è ciò che mi è stato comunicato per telefono l’altra mattina.

Me ne frego, non so se ben mi spiego.
Me ne frego, fò quel che piace a me.

Soprattutto se non mi è servito neppure scomodare i Carabinieri per presentar querela, avendo già vinto, non come in almeno un’altra occasione, della quale tratterò a tempo debito…

Messaggio (in codice) per Salvatore Nardacchione, (fiscon),
Ci vediamo dopodomani sera al bar: Prepara un bell’attentato al vino “rabbotto”…

A Tufara, i “protestanti”: Avranno ricevuto il messaggio lanciato ad onde corte, ma sufficienti?

Condividi!
    RSS Ai sensi della Legge 7 marzo 2001 n.62, il presente sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto verra' aggiornato senza alcuna periodicita'. Non e' finanziato con fondi di Enti, Istituzioni e/o Privati. E' sostenuto nella compilazione dei testi in modo volontaristico, gratuito e popolare da chiunque, non costa nulla, (eccetto quanto dovuto per il dominio, a totale carico del responsabile del sito stesso), e non produce effetti economici per se o per terzi. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale. La maggior parte delle immagini qui inserite sono tratte dai fatti di cui chi scrive e' testimone; se qualche immagine violasse i diritti d'autore, comunicatelo e sara' immediatamente rimossa.