Operazione “Suicidio”

6 dic 2017

Di Vittorio Venditti
(Collaborazione), Di Mario Ricca
(Foto), Prese Da Internet Da Salvatore Di Maria E Stefano Venditti

Avessimo Trovata La Ragione Madre Per Approvare La Legge Sul Biotestamento?

Marco Pannella

Conoscendo Marco Pannella, sono sicuro che dall’alto del Paradiso già starà ridacchiando nel pensare: “litigate voi, ma levateci dagli zebedèi questa palla al piede d’estrazione veterovaticana!”. Sarebbe davvero una forma di riparazione che lo Stato deve a gente che vorrebbe vivere, ma in condizioni migliori di autentica salute e non per falso rispetto verso un Dio che viene considerato solo quando si palesa sotto forma di sterco del diavolo. Per i politici appartenenti alla seconda repubblica, dei quali invece tratterò a seguire, questa è solo la legittimazione di ciò che con il loro agire stanno portando a termine, ritenendo di fare una buona azione, ovviamente e prima di tutto a loro vantaggio.

Pietro Grasso

Effettivamente, indurre al suicidio i comunisti è quanto di più proficuo ci si debba attendere da una politica che anelasse a riportare a sé gli elettori. Le avvisaglie di quanto sto espettorando, me le offre come al solito una Mina Vagante che esplode anche col suo naturale ed inequivocabile commento: Ecco la mossa di Grasso per far perdere il Pd; “La paura è la musica della democrazia”. (Citazione tratta dal film viva la libertà). Diffondere la paura di una deriva fascista per quattro imbecilli che a Como han fatto irruzione all’interno di un parassitificio che si occupa di parassiti afroislamici, – (NDR: ne tratteremo dopodomani in attesa della manifestazione di sabato a Como per l’appunto, cosa che rende ancora attuale la notizia), – serve a nascondere il tentativo di sovietizzare questo paese”.

Come: Col suicidio?

M A G A R I ! ! !

Laura Boldrini

Sì, dai! Fate così e portate con voi anche questa cosa che ho appena rimessa in foto non dando di stomaco! Rifiutate di fare la raccolta differenziata, in modo che fra voi sortirà qualcuno che resterà di malumore per tutto il periodo preelettorale! Grasso prepara il tour in Italia. Pressing anche sulla Boldrini: “Cosicché lo scandalo sarebbe una bandiera esposta da un ragazzo di vent’anni balzato agli onori della cronaca per un semplice atto di guardoneria da parte di uno sciacallo, – (Ri NDR: Anche questa è già sulla rampa di lancio per lunedì prossimo, salvo complicazioni), – mentre la seconda e terza carica dello stato che sono di fatto in campagna elettorale e non si dimettono, come dovrebbero fare per motivi di stile ed opportunità, passa sotto traccia lasciando indifferente il popolo bue.
Ma tanto si avvicina natale, si fanno e ricevono regali, si diventa tutti più buoni mentre la politica trama e il popolo bue fa come sempre la parte dell’ortolano”.

O Mario, Questi sono politici italiettani, mica bruscolini! Mi meraviglio di te:

Giulio Andreotti

Bettino Craxi

Enrico Mattei

Licio Gelli

Noi, (escluso Stefano), che siamo nostalgici della prima repubblica

Benito Mussolini

perché vorrebbero impedirci di esserlo tornando un po’ più indietro nella storia, dovremmo esserci accorti da tempo che per applicare a pieno l’articolo tre della Costituzione Della Repubblica Italiana, più che crescere di livello, dobbiamo constatare che proprio i comunisti e la loro intellighenzia, stanno operando in ogni modo, lecito o meno, per abbassare la media della cultura degli italiani, autoctoni o acquisiti, e così poter riciclare ogni tipo di cesso, fisico e o politico, d’ambo i sessi, appartenente ad ogni religione, razza e nazionalità, purché ossequiante e lecchino di questi scarti della natura, esseri purtroppo viventi, ma che non possono godere di garanzia perché questa è loro preclusa per vizio irrecuperabile.

Che c’è dunque di meglio, se non di vedere come gli autori di questo scempio si schianteranno?

Popolo Bue Permettendo!

Condividi!
    RSS Ai sensi della Legge 7 marzo 2001 n.62, il presente sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto verra' aggiornato senza alcuna periodicita'. Non e' finanziato con fondi di Enti, Istituzioni e/o Privati. E' sostenuto nella compilazione dei testi in modo volontaristico, gratuito e popolare da chiunque, non costa nulla, (eccetto quanto dovuto per il dominio, a totale carico del responsabile del sito stesso), e non produce effetti economici per se o per terzi. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale. La maggior parte delle immagini qui inserite sono tratte dai fatti di cui chi scrive e' testimone; se qualche immagine violasse i diritti d'autore, comunicatelo e sara' immediatamente rimossa.