SANTA ROMANA CHIESA: Scoperta Degli Altarini

16 lug 2017

Di Vittorio Venditti
(Collaborazione), Di Mario Ricca
(Foto), Di Salvatore Di Maria E Prese Da Internet Da Salvatore Di Maria E Stefano Venditti

Sulle Spalle Della Povera Gente

Cupolone

Non sto parlando del Corpus Domini a Gambatesa. Lo dico spesso e lo ribadisco anche nell’odierna catechesi: Quant’è brutto dovermi ripetere; il problema però è sempre lo stesso e persiste, non da giorni o mesi, ma da decenni, per quanto mi riguarda, da sempre per quanto concerne il governo mondiale, non solo umano: La selezione e lotta per la sopravvivenza.

Matteo Renzi Fa La Pernacchia

Il “problema” “Migranti” è sempre esistito e sempre esisterà, ciò per le più svariate ragioni; come la penso io lo sai se mi leggi assiduamente, ma oggi, con la solita esplosione della Mina Vagante, eccoti uno scontro fra Stato e Chiesa, di quelli che da duemila anni tengono banco nella storia: Migranti: la Cei contro Renzi, ma per il Segretario di Stato Vaticano è giusto “aiutarli a casa loro”, fatto così commentato da Mario: “Ma se a questo gentame lo si aiuta a casa propria, SRC, pd e cooperative rosse come mangiano”?

Chiesa Cattolica: Capire La Truffa

Il punto è proprio questo: Se in Italia non si fanno più figli per tutta una serie di ragioni e di conseguenza statisticamente scende anche il numero di orfani, minorati e quanto di necessario per popolare quelle costruzioni denominate “opere pie” e funzionanti spesso e volentieri a spese di tutti gli italiani, le strutture appena nominate, come faranno a mantenersi ed a mantenere coloro che su queste campano? Perché non porsi la medesima domanda a proposito di SPRAR e CAS, un fiorente commercio di carne umana a vantaggio di pochi in grande stile, ma di molti se consideriamo le briciole ripartite in “stipendi” spesso trimestrali, dati a gente che prima si era adeguatamente laureata e poi, (spesso perché certe “lauree” sono state solo il risultato del parcheggio a pagamento che ci si ostina a chiamare “La Buona Scuola”, predisposto da genitori, il cui solo piacere di veder nascere i propri figli si è estrinsecato nell’atto sessuale che ne ha permesso il concepimento), per dirla con le espressioni di Mario: questo gentame si è dovuto adattare a fare la fame, ma sulle spalle di altre persone che tutto vorrebbero, fuorché restare in un paese di pezzenti che risponde al nome di Italia?

Paolo Di Laura Frattura

Senza andare troppo lontano, ecco un tipico esempio, nemmeno troppo nascosto, di come si trasforma l’altrui disgrazia in vantaggio per sé stessi e per i propri compari: L’accoglienza come risorsa. La Sinistra Giovanile a Oratino per la Giornata Mondiale del Rifugiato. Anche qui, Mario ha voluto esprimere il suo pensiero: “Altre mangiatoie create per “dare una mano” tra gli altri, a albergatori imparentati con i finti benefattori e paladini dell’accoglienza e della mediazione culturale”.

Il Nuovo Municipio, del 9 luglio 2014

Ora per me è facile riproporre i link a com’è stato finora gestito il problema “migranti” a Gambatesa, sia dal punto di vista del guadagno per la politica locale, sia nel mostrare la faccia di bronzo della medesima compagnia per tentare di far passare una nuova forma di schiavitù come accoglienza, evitando perciò di chiedere scusa a dio, anzi, pretendendo anche una forma di ringraziamento che a dire di questi truffatori dovrebbe poi arrivare all’assegnazione dell’agognato posto in Paradiso.

Fra il truffatore ed il truffato, quest’ultimo ha il potere decisionale esiziale:

Dio Resetta La Terra

O Dio, tu che ne pensi?

Condividi!
    RSS Ai sensi della Legge 7 marzo 2001 n.62, il presente sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto verra' aggiornato senza alcuna periodicita'. Non e' finanziato con fondi di Enti, Istituzioni e/o Privati. E' sostenuto nella compilazione dei testi in modo volontaristico, gratuito e popolare da chiunque, non costa nulla, (eccetto quanto dovuto per il dominio, a totale carico del responsabile del sito stesso), e non produce effetti economici per se o per terzi. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale. La maggior parte delle immagini qui inserite sono tratte dai fatti di cui chi scrive e' testimone; se qualche immagine violasse i diritti d'autore, comunicatelo e sara' immediatamente rimossa.