Il Barile Raschiato

11 lug 2017

Di Vittorio Venditti
(Collaborazione), Di Marco Frosali E Mario Ricca

Fra Bufale E Verità

Il caldo è sempre più opprimente e sicuramente qualcuno sbroccherà, dando ancor più linfa alla nostra produzione di chiacchiere da bar da utilizzare al momento opportuno. Per adesso, accontentati di sorbirti l’ennesima classifica della vergogna, che anche oggi è ben fornita.

Il cavallo di rincorsa è per l’appunto una mezza bufala a scopo elettorale:
Migranti, l’Austria schiera l’esercito al Brennero.
Commento di Marco:
“Gli Austriaci sono seri e fanno quello che non fa l’Italia: proteggere i propri confini da una invasione in gran parte ingiustificata, dato che parecchie di queste persone non stanno fuggendo da guerre! Restassero in Italia, così sono contenti i ‘papponi’ che mangiano sulla loro pelle e sulle nostre spalle”!
Commento mio:
Mi viene da pensare che agli austriaci va bene solo quando sono loro a voler entrare in terre altrui…

Per chiudere, eccoci in una di quelle città che gli austriaci desidererebbero invadere:
Venezia, tessera a punti per i vigili urbani per incrementare la sicurezza. E quando devono fare la pipì….
Commento di Mario:
“Questa porcata non vi dà diritto a pretendere l’indipendenza perché avete dimostrato di essere itaGliani dentro”.
Commento mio:
Il carnevale di Venezia.

Al quarto posto, vediamo come poi si agisce per la “sicurezza”:
Terrorismo, i due jihadisti condannati volevano colpire Roma: «Siamo nelle strade, i coltelli sono affilati».
Commento di Marco:
“Volevano andare in Siria? Ca’ z’ n’ j’ssr Allah e r’maness’r Allah”!
Commento mio:
Beh, come fu fatto per provare la ghigliottina, adesso siano provati i coltelli su chi li portava!
Così! Per vedere se davvero funzionano bene o se chi ha fatte le dichiarazioni di cui all’articolo è solo un inutile cialtrone fuori tempo massimo!

É’ difficile distinguere l’odierno destinatario della medaglia di stronzo:
Porto Cervo, famiglia rom occupa la villa delle vacanze di Formigoni: «I nostri figli hanno diritto a una vacanza».
Commento di Marco:
“Volete una vacanza di lusso? Cacciate i soldi”!
Commento mio:
Se la vacanza vuol dire staccare la spina dalla routine, sarà il caso di spiegare a questa gente che le loro ferie le dovranno fare lavorando e di conseguenza pagando le tasse!

La piazza d’onore ci riporta nell’abusivo Molise:
Più gente al concerto di Vasco che in Molise, dj Francesco fa scoppiare la polemica.
Commento di Marco:
“Almeno sa che il Molise esiste…ma poi ha detto quasi la verità! Dov’è il problema”?
Commento mio:
La verità, spesso fa male: Soprattutto a quei politici che fanno di tutto per allontanare chi si azzarda a pensare di poter vivere in Molise.

PAPPARAPAAAAAAA!!!!!!!

Se poi chi vive in questa regione cerca di farlo seriamente, va incontro a ciò che oggi stravince:
Il Molise ora viaggia sullo Swing, oggi l’inaugurazione.
Swing stonato: ritirati dal servizio i nuovissimi treni diesel sulla Chiusi-Siena. La Regione ha speso 48 milioni di euro.
Swing, corre sui binari delle Marche il treno che rischia di deragliare.
Commento di Marco:
“Chissà se erano meglio i vecchi Aln 663 Se in Toscana e nelle Marche li hanno subito tolti dalla circolazione, allora stiamo freschi: vuoi vedere che li hanno rifilati al Molise? Non so se c’è qualcosa da festeggiare…staremo a vedere”!
Commento mio:
I festeggiamenti sono iniziative di chi governa male, prova ne sia il fatto che il giorno dell’inaugurazione, il treno per Roma ha rotta l’aria condizionata ed è stato sostituito da un Minuetto.
In Molise si balla, come poco prima dell’affondamento del Titanic…
Almeno quella nave è durata cinque giorni!

Alla prossima.

Condividi!
    RSS Ai sensi della Legge 7 marzo 2001 n.62, il presente sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto verra' aggiornato senza alcuna periodicita'. Non e' finanziato con fondi di Enti, Istituzioni e/o Privati. E' sostenuto nella compilazione dei testi in modo volontaristico, gratuito e popolare da chiunque, non costa nulla, (eccetto quanto dovuto per il dominio, a totale carico del responsabile del sito stesso), e non produce effetti economici per se o per terzi. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale. La maggior parte delle immagini qui inserite sono tratte dai fatti di cui chi scrive e' testimone; se qualche immagine violasse i diritti d'autore, comunicatelo e sara' immediatamente rimossa.